Giuria

La giuria sarà composta da musicisti di fama internazionale e professori di varie università e conservatori musicali.
I seguenti giurati hanno dato la loro disponibilità:

  • CRISTIANA PEGORARO

    Cristiana Pegoraro Italia

    • Pianista, Didatta, Direttore Artistico Narnia Festival
      Presidente Narnia Arts Academy
    ×

    Cristiana Pegoraro

    Cristiana Pegoraro si diploma a sedici anni presso il Conservatorio di Terni, sua città natale, con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore. Prosegue gli studi con Jörg Demus a Vienna e Hans Leygraf al Mozarteum di Salisburgo e alla Hochschule der Künste di Berlino. In seguito si perfeziona con Nina Svetlanova alla Manhattan School of Music di New York.

    Il suo pianismo dimostra grandi capacità tecniche ed interpretative, come attestano i primi premi in numerosi concorsi internazionali. Nel 1989 a Praga le viene assegnato il premio Il Migliore dell’Anno per la Musica Classica “per il naturale talento, la grande personalità, la magistralità del fraseggio e la maturità espressiva”. Il New York Times la definisce “un’artista del più alto calibro” in occasione del suo debutto al Lincoln Center di New York nel 1996.

    Fin da giovanissima età, Cristiana si esibisce per alcune delle più importanti associazioni e sale da concerto in Europa, Stati Uniti, Sudamerica, Medio Oriente, Asia e Australia (Lincoln Center, Carnegie Hall, Nazioni Unite e Museo Guggenheim – New York, Opera House – Sydney, Festspielhaus – Salisburgo, Musikverein – Vienna, Royal College of Music – Londra, Centro Cultural de Belem – Lisbona, Auditorium Parco della Musica, Casa del Jazz – Roma, Amici del Loggione del Teatro alla Scala, Serate Musicali – Milano, Teatro Municipale – San Paolo, Teatro Municipale – Rio de Janeiro, Teatro dell’Opera – Manaus, Spring Festival di Budapest, Umbria Jazz Winter, Sorrento Jazz Festival, Festival di S. Pietroburgo, Festival di Edimburgo, Klavierfestival Ruhr – Germania, Shabyt Festival di Astana – Kazakistan, 2005 World Expo di Aichi – Giappone e 2008 World Expo di Saragozza – Spagna).

    Con le sue tournée nei paesi del Golfo, è la prima donna italiana a tenere concerti di musica classica in Bahrain, nello Yemen e in Oman. Cristiana Pegoraro è anche la prima donna italiana al mondo ad eseguire l’integrale delle 32 Sonate per pianoforte di Ludwig van Beethoven.

    Annoverata dalla critica internazionale fra i migliori interpreti di musica cubana e sudamericana, ha eseguito in prima esecuzione assoluta per il pubblico europeo lavori di compositori sudamericani quali Astor Piazzolla, Joaquin Nin ed Ernesto Lecuona. Ha trascritto per pianoforte i più bei Tanghi di Astor Piazzolla e composto una Fantasia su danze cubane di Ernesto Lecuona.

    La sua ampia discografia conta 27 CD incisi per Decision Products, Nuova Era, Dynamic, Diva, Eden Editori e Da Vinci Classics. Il suo album “Astor Piazolla Tangos”, uscito nel 2016, ha vinto la medaglia d’oro ai prestigiosi Global Music Awards in due categorie: best album e best instrumental. Di recente uscita il suo ultimo lavoro discografico “Gioacchino Rossini Overtures – Piano Transcriptions” con la registrazione in prima assoluta di sue inedite trascrizioni per pianoforte delle più celebri ouverture di Rossini.

    Le sue registrazioni televisive e radiofoniche includono RAI, Mediaset, Radio Vaticana, Discoteca di Stato, BBC (Scozia), ARD (Germania), RTP (Portogallo), WQXR New York (USA), Nine Network (Australia) e CBC (Giappone). Annovera partecipazioni alle trasmissioni televisive di RAI 1 “Porta a Porta” con Bruno Vespa e “Sottovoce” con Gigi Marzullo, e di Rete 4 “Vivere Meglio” con Fabrizio Trecca.

    Cristiana si esibisce per le più alte cariche istituzionali e diplomatiche. Ha suonato alla presenza del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, del Presidente dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, del Governatore dello Stato di New York, di Sua Altezza Reale la Granduchessa Maria Teresa del Lussemburgo, del Ministro Italiano dello Sviluppo Economico, del Governatore della British Columbia, Canada e del Presidente del Senato austriaco.
    Nel 2008, unica rappresentante europea nell’ambito dello Spring Festival, ha tenuto un concerto nella Sala dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York di fronte ad ambasciatori e diplomatici di 192 paesi.
    È regolarmente invitata dal Ministero degli Affari Esteri, in collaborazione con Ambasciate e Istituti di Cultura, a rappresentare l’Italia e a promuovere la musica italiana durante il “Mese della Lingua e Cultura Italiana” nel mondo.

    Sostiene diverse organizzazioni mondiali tra le quali Unicef (di cui è testimonial), Amnesty International, World Food Programme ed Emergency nelle loro campagne umanitarie. Nel 2005, in occasione del suo decimo concerto al Lincoln Center di New York, le viene conferito dal Circolo Culturale Italiano delle Nazioni Unite il prestigioso riconoscimento World Peace Award “per il suo particolare impegno nel promuovere la Pace nel mondo”. Nel 2007, a Napoli, riceve insieme a Claudio Abbado il premio Sebetia-Ter, targa d’argento del Presidente della Repubblica, come riconoscimento per la sua attività di concertista e compositrice. Nello stesso anno, in occasione del suo concerto all’Auditorium Parco della Musica di Roma, viene nominata Ambasciatrice del Diritto alla Musica, un programma istituito dal Ministero delle Politiche Giovanili e dalla Commissione Cultura del Comune di Roma per promuovere la cultura musicale in ogni suo aspetto. Nel 2010, a New York, è insignita del premio Donna ILICA 2010 dall’Italian Language Inter-cultural Alliance. Nel 2011 le viene conferito il premio Rotary Umbria “per l’alto livello professionale, il forte impegno sociale e la costante opera di promozione della terra umbra nel mondo”. Riceve inoltre il premio Messaggero del Territorio assegnato dalla Camera di Commercio di Terni e il premio Melvin Jones Fellow della Lions Clubs International Foundation “per dedicati servizi umanitari”. Il 15 Aprile 2013, nella Sala della Protomoteca del Campidoglio, Cristiana Pegoraro riceve dalle mani del Sindaco di Roma il Premio Simpatia. La prestigiosa giuria, composta fra gli altri da Carlo Verdone, Christian De Sica, Pippo Baudo e Gigi Proietti, le ha voluto assegnare l’ambita onorificenza “per la sua eclettica attività artistica e di ambasciatrice della musica nel mondo”. Per la musica, il premio è andato anche a Riccardo Cocciante e a Mogol. Nel 2016 ha ricevuto il “Premio Umbria in Rosa” riservato alle donne “che operano nei campi del sapere e rappresentano esemplari modelli femminili per le capacità preofessionali e la positività di cui sono portatrici, valorizzando il proprio patrimonio di umanità, conoscenza, tolleranza e laboriosità e il premio “Donne ad alta quota” con il patrocinio della Regione Umbria e della Fondazione Marisa Bellisario, dedicato a “donne testimonial che con il loro fattivo promuovono l’immagine dell’Umbria e del nostro Paese”.

    Cristiana Pegoraro affianca da tempo la sua attività pianistica a quella di compositrice. Ha pubblicato 5 album con sue composizioni originali: “A Musical Journey”, “Ithaka”, “La mia Umbria”, “Volo di note” e “Piano di volo”. Fra le sue composizioni, già utilizzate anche per film e documentari, va menzionata la colonna sonora per il video “Per chi suona la sirena” prodotto dall’Ufficio del Rappresentante Speciale delle Nazioni Unite per bambini e conflitti armati e presentato all’ONU l’11 Settembre 2004 in memoria delle vittime dell’attacco terroristico. Ha inoltre composto la colonna sonora per il film documentario “La casa dell’orologio” di Gianni Torres. È autrice del libro di poesie “Ithaka” e di una collana di favole per bambini tratte dalle opere liriche italiane.

    È spesso invitata a tenere masterclass alla Juilliard School di New York e in varie università e college di Stati Uniti, Europa, Medio Oriente, Asia e Australia.

    È testimonial per la campagna di turismo dell’Umbria nel mondo. Dal 2011 è Direttore Artistico di Narnia Arts Academy (www.narniaartsacademy.com) e Narnia Festival (www.narniafestival.com), medaglia del Presidente della Repubblica.

    Ulteriori informazioni sul sito cristianapegoraro.com

    close

  • LORENZO PORZIO

    Lorenzo Porzio Italia

    • Direttore stabile
    • Orchestra Filarmonica Città di Roma
    ×

    Lorenzo Porzio

    All’età di 7 anni inizia lo studio del pianoforte e parallelamente a 11 anni quello dell’organo sotto la guida dell’organista e compositore Lorenzo Ronci, perfezionandosi in seguito al conservatorio di Santa Cecilia con il M° Federico Del Sordo. Dal 1996 è organista stabile della Basilica del Sacro Cuore Immacolato di Maria ai Parioli (Roma). Dal 1997 al 2011 continua l’attività di pianista perfezionandosi con i Maestri Biagio Andriulli e Andrea Sammartino,e con Giovanni Scaramuzza e Gino Nappo presso il Conservatorio di Santa Cecilia (Roma).

    Svolge attività di concertista sia come solista sia come accompagnatore di cori polifonici nelle più prestigiose sedi e basiliche italiane. Ha lavorato con noti cantanti dell’accademia di Santa Cecilia, del Teatro dell’Opera, con il Coro Accademico Romano, con il Coro Polifonico S. Martino ed altri. Nel 2003, in occasione di ricorrenze sacre, ha tenuto concerti in Vaticano, nella Sala Raffaello, nella Chiesa del Governatorato e nei Giardini Vaticani per la riapertura della Casina di Pio IV.

    Ha studiato Composizione con il M° Marco Persichetti, diplomandosi con il massimo dei voti in Composizione presso il Conservatorio di Santa Cecilia in Roma, sotto la guida del M° Francesco Telli. Intraprende la carriera di direttore d’orchestra studiando con i Maestri Francesco Carotenuto, Carlo Tenan e Marco Boemi, perfezionandosi nelle masterclass tenute dal M° Piero Bellugi.

    Dal 2004 a oggi ha scritto ed eseguito al pianoforte e all’organo brani per trasmissioni, documentari e cortometraggi televisivi su emittenti quali: Rai 1, Rai 3, Rai International, Sky Sport, RomaUno, etc. Nel novembre 2005 Radio Uno Rai ha trasmesso la sua “Rapsodia Orientale (pensando a Pechino)”da lui stesso eseguita.

    Nel maggio del 2006 ha debuttato come compositore all’Auditorium Parco della Musica di Roma (Sala Petrassi) in occasione della manifestazione “Com’è straordinaria la vita” condotta da Pippo Baudo e ha tenuto un concerto di musica da camera nella Basilica di San Giovanni in Laterano per i 400 anni dell’apertura dei Musei Vaticani.

    Dal 2006 a oggi è chiamato a suonare l’organo nella basilica di San Pietro per delle funzioni sacre celebrate dal Cardinal Comastri.

    Dal 2009 al 2010 ricopre l’incarico di Primo Assistente dell’Orchestra d’Elite del Conservatorio di Santa Cecilia. Nel 2010 debutta a Roma alla guida dell’Orchestra Tiberina, dirigendola nuovamente in concerto nel 2011 nella Basilica dei Santissimi Apostoli (Roma). Dal 2010 collabora con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in qualità di pianista e direttore d’orchestra. Dal 2011 è direttore stabile dell’orchestra “L’Armonica Temperanza” con la quale svolge regolarmente tournée in tutta Italia. Alla direzione di quest’ultima viene invitato ad esibirsi dalle maggiori autorità politiche ed ecclesiastiche nelle piu’ importanti sale e basiliche della capitale (Sala della Protomoteca del Campidoglio, Sala del Coro della Cappella Sistina, Biblioteca del Senato, Biblioteca Nazionale, Basilica di Santa Francesca Romana, San Quirico e Giulitta ai Fori Imperiali, San Bartolomeo all’Isola Tiberina, S.Lucia al Gonfalone, Chiesa degli Spagnoli ai Banchi Vecchi, San Clemente, Sant’Eugenio alle Belle Arti, San Paolo entro le mura).

    Dal 2012 gli viene affidato l’incarico di fondare e di dirigere stabilmente l’Orchestra e il Coro del Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II di Roma.

    Nell’anno successivo figurano i prestigiosi concerti tenuti presso il Duomo di Orvieto e l’Auditorium San Domenico di Narni (registrati da RAI 1 e presentati dall’attrice Barbara De Rossi) nell’ambito del Narnia Festival 2013. Nel gennaio 2014 debutta a Roma all’Auditorium del Seraphicum e al Teatro Magnani di Fidenza (Parma) con l’Orchestra Filarmonica di Roma facendo registrare il tutto esaurito.

    Per i suoi meriti il Presidente della Repubblica C. A. Ciampi gli ha conferito l’onorificenza di “Cavaliere della Repubblica”.

    www.lorenzoporzio.it

    Ulteriori informazioni sul sito lorenzoporzio.it

    close

  • JOSEPH GOLD

    Joseph Gold Stati Uniti

    • University of Southern California
    ×

    Joseph Gold

    When San Francisco Chronicle Columnist Herb Caen described Joseph Gold as a “giant on earth,” he was referring to that ‘something extra’ which he carries into every violin performance. Little wonder, then, that critics so often choose terms such as ‘fearless virtuosity,’ ‘dynamic personality,’ and ‘colossal’ and then go on to discuss the ‘marvelously rich tone’ which ‘brings the audience to heights of enjoyment.’

    Joseph Gold grew up in Southern California, the son of Russian emigre parents. He began his violin studies at the age of eight. A graduate of the University of Southern California, he had the privilege of being coached by the great Jascha Heifetz.

    All-Around Musician & Proponent of the Romantic Revival
    Mr. Gold, who makes his home in San Francisco, is an enthusiastic proponent of the “romantic revival” of Nineteenth Century violin music. He is an ardent author and lecturer on his two favorite virtuoso composer-performers, Paganini and Sarasate. Mr. Gold’s numerous publications include his book, Paganini’s Art of Violin Playing, as well as many transcriptions and original compositions. Mr. Gold’s in-depth research into the life and work of Pablo de Sarasate has lead to the discovery of unpublished manuscripts.

    Although steeped in the tradition of the Romantic style, Joseph Gold’s programs are not restricted to the Nineteenth Century. He is an all-around musician who has premiered and championed many Twentieth Century compositions while maintaining a Baroque repertoire as large as many Baroque specialists.
    Joseph Gold’s warm personality and perfectly timed humor make him a popular guest artist on University campuses. He is eminently qualified as an “Artist in Residence” and holds a Master’s Degree as well as three teaching credentials.

    Ulteriori informazioni sul sito http://www.josephgold.com

    close

  • KHULLIP JEUNG

    Khullip Jeung Stati Uniti

    • The Juilliard School, Mannes College of Music
    ×

    Khullip Jeung

    Violinist, Khullip Jeung has performed and taught throughout the US, Europe, and Asia as soloist, chamber musician, and sought after violin pedagogist. Mr. Jeung started playing the violin at the age of 5 in South Korea and soon after immigrated to Hawaii. He had his solo debut with the Honolulu Symphony at the age of 9, playing the Khachaturian Concerto and soon after the Lalo Symphonie Espagnole to great acclaim. At the age of 15, Mr. Jeung moved to New York, after being accepted to the Juilliard Pre-College to study with Dorothy DeLay on scholarship. He received the Bachelor and Master of Music degrees at Juilliard studying with Sally Thomas with the C.V. Starr Scholarship, Teplitsky Memorial Scholarship, and the Irene Diamond Graduate Fellowship to name a few. Mr. Jeung has been awarded the Grand Prize in the Korea Times Music Competition (LA), American String Teachers Association Competition (HI), and the youngest recipient of the Morning Music Scholarship to name a few. Television and radio broadcasts include, The Saturday Morning Show, Saturday AM, Superkids, MBC Arts Theater and much more. He was also featured in the String and Bow music magazine of the October 2006 publication. His two, live-recorded, unedited inspirational CDs have had enormous popularity both here in the US and abroad and is currently working on the third album. Most recently, he also recorded the only instrumental numbers for the new upcoming Broadway, “Gatsby”. Mr. Jeung has also been invited to judge many competitions such as the New York International Music Competition and National Young Musicians Showcase Competition. He is also the founder and chairperson of the International Virtuoso Competition. Mr. Jeung is on the faculty of The Juilliard School Pre-College, Mannes Pre-College, and JCC Thurnauer School of Music. Since 2005, he has also been the music director of the highly acclaimed Good Neighbor Ensemble based in New Jersey. During the summers, he has taught at the Maui Summer Music Festival and the Waterville Valley Chamber Music Festival. Mr. Jeung is also the founder and director of the 4Strings Music Festival in New York.

    close

  • CARLO MARIA PARAZZOLI

    Carlo Maria Parazzoli Italia

    • Concertmaster / Spalla - Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia
    ×

    Carlo Maria Parazzoli

    Carlo Maria Parazzoli è Primo violino solista dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

    Dal 1990 al 1996 è stato Primo violino del Quartetto “Guido Chigi”, gruppo ufficiale dell’Accademia Chigiana di Siena. Ha suonato come solista con alcune orchestre italiane quali: Angelicum e Pomeriggi Musicali di Milano, Sinfonica di Sanremo, Orchestra da Camera di Mantova, Orchestra del Festival Internazionale di Brescia e Bergamo.

    Ha collaborato come violino di spalla con le orchestre dei Pomeriggi Musicali e l’Orchestra della Rai di Milano, Haydn di Bolzano, Teatro Comunale di Bologna, Teatro Comunale di Firenze, Teatro alla Scala e Filarmonica della Scala.

    Nel 2006 ha eseguito il Doppio Concerto di Brahms con l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia diretta da Kent Nagano; nel 2012 ha preso parte all’esecuzione del Quintetto “La trota” di Schubert, ai Concerti per pianoforte di Bach con Alexandre Tharaud alla tastiera e al Quintetto op. 44 di Schumann con Martha Argerich al pianoforte.

    close

  • PAOLO PIOMBONI

    Paolo Piomboni Italia

    • Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia
    ×

    Paolo Piomboni

    Dopo essersi diplomato brillantemente presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze sotto la guida del M° Cristiano Rossi, ha vinto il concorso internazionale bandito dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, della cui orchestra sinfonica fa parte in qualità di primo violino di fila dal 1990.

    Artista dai molteplici interessi, si dedica alla filologia barocca: ha fondato con Paolo Pollastri (primo oboe solista dell’orchestra dell’Accademia) L’Accademia Barocca di Santa Cecilia, orchestra da camera che suona su strumenti originali, con la quale, in qualità di primo violino solista, ruolo che ricopre sin dalla fondazione dell’ensemble, ha eseguito le Quattro Stagioni di A. Vivaldi in occasione del Trentennale della fondazione della Banca d’Italia, concerto del quale è stato prodotto CD e DVD. Con L’Accademia Barocca si è anche esibito in diretta televisiva Rai nel Concerto di Natale 2007 dal Senato della Repubblica Italiana, ed ha effettuato attività in Italia e all’estero (significativa la tournée con concerti a Montréal e a Ottawa per il Senato Canadese).

    Si interessa anche di teatro, essendo stato protagonista di vari spettacoli nei quali passa dall’esecuzione al violino alla recitazione: “Una città chiamata orchestra”, “Dissonanze”, “Camera per quattro”, su testi di Daniele Ciccolini, sono stati rappresentati all’Auditorium Parco della Musica di Roma, al MART di Rovereto e al Teatro Comunale di Piacenza.

    Si dedica con passione all’insegnamento, con particolare attenzione ai più giovani (molti suoi allievi sono stati premiati in concorsi nazionali e internazionali), e cura la preparazione tecnica degli archi della Juniorchestra dell’Accademia di Santa Cecilia sin dalla sua fondazione. Con la Juniorchestra ha curato inoltre in veste di solista e concertatore le Quattro Stagioni, eseguite per i bambini in quattro Ospedali Pediatrici italiani (Meyer di Firenze, Bambino Gesù di Roma, Sant’Orsola di Bologna, Pausilipon di Napoli) in collaborazione con Telecom, sul cui sito è tuttora possibile visionare gli spettacoli.

    Suona un violino M. Capicchioni del 1954 e un violino originale A. Jais del 1793.

    close

  • ALDO CAMPAGNARI

    Aldo Campagnari Italia

    • Conservatorio della Svizzera italiana, Lugano
      Conservatorio S. Giacomantonio, Cosenza
    ×

    Aldo Campagnari

    Aldo Campagnari si è diplomato in violino sotto la guida di Pierantonio Cazzulani e Armando Burattin.
    Dopo essere stato primo violino di spalla nell’Orchestra Giovanile Italiana, suonando sotto la direzione di R.Muti, C.M.Giulini, G.G.Rath, G.Sinopoli, ha collaborato con l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano seguendo al contempo le lezioni di Massimo Quarta a Bologna e presso il Conservatorio Superiore di Musica di Lugano.

    Dal 1997 è membro del Quartetto Prometeo con il quale ha vinto premi in prestigiosi concorsi internazionali (Primo premio assoluto a Praga, Bordeaux, ARD Monaco) e viene chiamato ad esibirsi dalle più prestigiose società concertistiche internazionali, collaborando con artisti come Mario Brunello, Alexander Lonquich, Veronika Hagen, Reiner Schmidt, Michele Campanella, Antony Pay, Enrico Pace, David Geringas, J.G.Queiras. Ha effettuato registrazioni per Rai Radio 3, ARD (Monaco e Saarbrueken), ORF (Austria), Radio Ceca, BBC (Belfast).

    Ha inciso l’integrale dei quartetti per archi di R. Schumann per la rivista Amadeus, l’integrale dei quartetti per archi di S.Sciarrino per Kayros e di H. Wolf e K. Szimanowsky per Sony e Brilliant.
    Per ECM ha inciso Reinventions con la musica di S.Scodanibbio.
    Nel 2006 ha fondato il Quartetto Prometeo Festival ed ha diretto dal 2006 al 2009 il festival di musica contemporanea ContemporaneaMente a Lodi.

    È violinista di Alter Ego (Roma) quintetto con cui sperimenta la musica di oggi, collaborando con i maggiori compositori del nostro tempo.

    Ha insegnato quartetto all’Orlando Festival in Olanda, alla Pacific University della California e presso il Conservatorio di Trento e violino presso il Conservatorio di Bari e di Pavia.
    Insegna quartetto d’archi presso il Conservatorio della Svizzera italiana di Lugano e violino presso il Conservatorio di Cosenza.

    Ulteriori informazioni sul sito http://quartettoprometeo.com/

    close

  • LUCA SANZÒ

    Luca Sanzò Italia

    • Conservatorio Santa Cecilia
    ×

    Luca Sanzò

    Luca Sanzò è allievo di Bruno Giuranna, la sua attività concertistica lo ha portato a suonare nelle maggiori sale del mondo, come solista ed in collaborazione con i migliori musicisti. Collabora stabilmente con importanti gruppi specializzati nella musica del novecento come il Parco della Musica Contemporanea Ensemble ed il gruppo FREON. E’ membro fondatore del Quartetto Michelangelo, con il quale effettua concerti in Europa e nelle Americhe. Ha collaborato, inoltre, in qualità di prima viola solista, con svariate orchestre liriche, sinfoniche e da camera, fra cui quella del Teatro dell’Opera di Roma, del Teatro Lirico di Cagliari e Concerto Italiano, gruppo con il quale ha approfondito, con i migliori strumentisti del settore, le sue conoscenze volte ad una esecuzione filologicamente consapevole della musica barocca, attraverso l’utilizzo di strumenti originali. Ha pubblicato, per Ricordi, una revisione dei 41 Capricci di Campagnoli per viola sola ed è docente di viola presso il Conservatorio di S. Cecilia di Roma. E’ molto attento alla produzione e alla diffusione della nuova musica, della quale è un apprezzato esecutore, molti compositori italiani lo hanno eletto dedicatario ed interprete di riferimento dei propri lavori. Ha inciso, fra l’altro, VIOLASOLA di Goffredo Petrassi. Nel 2004 ha debuttato alla Staatsoper di Stuttgart presso il Forum Neues Musiktheater, in qualità di viola solista, per l’opera ‘Last Desire’ di Lucia Ronchetti. Ha al suo attivo la partecipazione in recital ad importanti festival di musica elettroaucustica come quello di Bourges (Francia) nel 2006, l’EMUFEST di Roma nel 2008 e nel 2010, il MUSICACOUSTICA FESTIVAL di Pechino nel 2009, il MONACO ELECTROACUSTIQUE nel 2011. Ha inciso per Nuova Era, Bottega Discantica, BMG Ricordi, Opus 111, Tactus, Edi Pan, Stradivarius, Naïve, Chandos e Naxos. Suona una viola Igino Sderci del 1956 e la viola Pietro Gaggini 1977 appartenuta a Luciano Vicari.

    Ulteriori informazioni sul sito lucasanzo.com

    close

  • CALOGERO GIALLANZA

    Calogero Giallanza Italia

    • Accademia Romana di Musica
    ×

    Calogero Giallanza

    Nato a Naso (Me), si è diplomato in Flauto (1988) presso il Conservatorio “S. Cecilia” di Roma.

    Svolge un’intensa attività concertistica in tutto il mondo. I suoi concerti si avvalgono di un repertorio che spazia dal barocco alla musica contemporanea sia in formazioni da camera che per flauto solista (Festival Todi ’95, Folk Studio Contemporanea ‘92/‘95/‘96, Teatro & TD Zagabria ‘99/2001, Festival Palermo di Scena 97/ 2000, Ambasciata Italiana di Abu-Dhabi Emirati Arabi Uniti 2001, Auditorium “Lisinski” Zagabria Croazia 2003, Istituto Italiano di Cultura Los Angeles U.S.A. 2003, Scottsdale Phoenix – Arizona State University U.S.A. 2003, Ortigia Festival 2003, Opere Festival 2006/07, Melbourne Italian Festival 2007 Australia, IV e V Rioharp Festival 2009/10 Rio de Janeiro Brasile, 46° Festival Nuova Consonanza ’09, Auditorium del M.A.S.P. S.Paolo Brasile 2010, “Genus Musicae” Circuito del mito 2011, Istituto Italiano di Cultura Malta 2012, Taormina Arte 2013 (Teatro Antico), N.D.U. University Louaize Beirut 2015 (Libano), Sala El Mouggar Algeri e Festival Costantine 2015 (Algeria), Narnia Festival 2016/2017/2018, 18° Festival Européen en Afrique 2017 (Algérie), Teatro Pirandello di Lima (Perù) 2017, Ambasciata d’Italia a Bogotà (Colombia) 2017, S.O.L. Festival 3 Lebanese Pipe Organ Week 2018 (Libano), Teatro DuocUC Santiago del Cile (Cile) 2018, Istituto Italiano di Cultura Buenos Aires (Argentina) 2018.

    Nel 1999 incide con musiche proprie il CD “Mediterranea” (prodotto e distribuito da Edizioni Musicali Cantoberon) in collaborazione con il chitarrista e compositore Luca Mereu, con il quale ha fondato il “Duo Nesos”. Nel 2001 incide il CD “Thalassa” in cui figura sia in qualità di autore delle composizioni che come Flauto-Solista, ricevendo l’apprezzamento di Ennio Morricone, prodotto da “Ostinati musica” e sponsorizzato da Istituzioni pubbliche e private. Nel 2005 incide con l’Ensemble Colosseum il CD “Due fauni, arco e pizzicato” in cui figura come 1° flauto solista, prodotto dall’etichetta: eXTensione – Roma. Nel 2007 incide il CD “Al muhda ilayy” (brani per flauto solo e flauto ed arpa dedicati a Calogero Giallanza),prodotto da “Ostinati Officina Musica” con il contributo dell’I.M.A.I.E. Nel 2011 incide il CD “ Shulùq” Suoni e Ritmi dal Mediterraneo,(brani per Flauto, Arpa e Percussioni) prodotto dall’ENPALS fondo PSMSAD con il patrocinio di Università, Ambasciate ed Organizzazioni Nazionali ed Internazionali. Nel 2019 incide con lo Shuluq Ensemble il CD “The Dream of Ibn Hamdìs” in cui figura sia come autore di più composizioni che come flauto solista. Ha registrato le musiche originali di A. Murzi per un video di Aurelio Grimaldi per “Lisbona Expo 1998”. Ha inciso anche per la Domani Musica.

    Ha effettuato registrazioni per Rai due TV, Radio Vaticana, Televisione Libanese e Televisione Algerina. Sue esecuzioni sono regolarmente trasmesse da Radio – Rai Filodiffusione e da Radio Rai International. E’ stato ospite in qualità di esecutore e di compositore della prestigiosa e storica trasmissione di Radio Rai Italia: “Notturno Italiano”.

    E’ il Direttore Artistico del Laboratorio-Officina Musica degli Ostinati. Nel 2002, lo spettacolo “Nzula di Francesco Randazzo con le musiche originali composte ed eseguite dal vivo dal M° Giallanza, ha vinto il I° Premio quale miglior spettacolo alla 2a Rassegna Nazionale “Schegge d’Autore”, del Sindacato Nazionale degli Autori drammatici ed ENAP (Roma) e il Premio del Pubblico per lo spettacolo dell’Istituzione Magna Graecia- Premio Battipaglia.

    Nel 2004, figura sia come Autore-Esecutore delle musiche che come protagonista in video del Documentario “Favola del Vento e del Mare” di Pierpaolo Gandini, prodottto dalla SD cinematografica per la Televisione Italiana e Internazionale andato in onda alla: Televisione Italiana- Rai 3 (Rubrica Geo & Geo) e Televisione Svizzera – RTSI.

    Nel 2009, vince come Primo classificato la III edizione del Premio IMAIE 2009, sezione musica Classica – Contemporanea con il CD “Al muhda ilayy”. Nel 2010 gli viene assegnato il Premio Nazionale “Antonello da Messina” VI edizione. Nel 2012, gli è stata conferita una Medaglia dal Presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano, in qualità di Direttore Artistico della Rassegna Organistica Nebroidea “Annibale Lo Bianco”.

    Il 27 dicembre 2013, è stato insignito dal Presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano della Onorificenza di CAVALIERE al Merito della Repubblica Italiana, su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri.

    Ulteriori informazioni sul sito http://www.calogerogiallanza.net/

    close

  • MARCO BONFIGLI

    Marco Bonfigli Italia

    ×

    Marco Bonfigli

    Nato a Latina (Italia). Si è diplomato nel 1996 presso l’Istituto “A. Manzoni “di Latina, e nel 1998 si é laureato con titolo di Maestria presso il conservatorio” O. Respighi “di Latina in clarinetto sotto la guida del Maestro Francesco Belli, grande clarinettista e direttore d’orchestra di fama internazionale. Nello stesso anno ha iniziato la carriera di clarinettista esibendosi in numerosi festival musicali nelle città di Verona, Torino, Firenze e Roma. Ha anche partecipato con varie formazioni cameristiche in concerti organizzati dalla regione di Lazio, Umbria , con cui ha inciso musiche per spettacoli teatrali .

    Attualmente é:

    -Direttore artístico del “Festival Internacional de Musica de Camara” della cittá di Cali (Colombia).

    -Dal gennaio del 2008 docente di clarinetto presso il Conservatorio “A. Maria Valencia” de Bellas Artes de Cali.
    -In piú svolge un’intensa attivita concertistica con gruppi cameristici e come

    solista in Colombia . Ha partecipato a festival come “Mille Anni di Musica” (Medellín), nel “Terzo Chamber Music Festival Composers Colombia” ed è ripetutamente invitato a tenere master class y concerti presso le piú importanti università del paese : Universidad Javeriana di Bogotà, Universitá de Los Andes de Bogotá , Universitá Nacional de Medellin , Univesitá di Eafit di Medellin , Sala Beethoven del conservatorio di Cali ,Festival Internazionale di música da Camera di Barcellona, Stagione concertistica di

    Girona(Spagna) ,ect. etc.
    Nel 2001 è risultato idoneo al concorso come professore dell’ Orchestra di Spoleto .
    Nel 2002 ha vinto il concorso come clarinetista asistente nell ‘Orchestra Sinfonica del Valle (Colombia), dove ha realizzato un’ intensa attività artistica con musicisti e direttori d’orchestra internazionali.
    Nello stesso anno ha vinto il concorso come concertino della “Banda Sinfónica De Cali”.
    Nel marzo 2003 si é trasferito a New York dove ha suonato con gruppi da camera e ha preso lezioni con il Maestro Kalman Opperman, gran didatta e compositore di numerosi metodi e opere per clarinetto.
    Dall’ agosto 2003 al giugno 2008 è stato docente di clarinetto e coordinatore dell’ area dei fiati e musica da camera presso la “Universita eafit” di Medellin (Colombia).
    E ‘stato organizzatore e direttore artistico del “Primo Concorso Nazionale di Musica da Camera eafit”.

    Nel settembre del 2003 vince il concorso come primo clarinetto nella’”Orquesta Sinfonica de EAFIT”,dove fino al 2008 ha avuto un’intensa attività artistica anche come solista (estreno nazionale: Concerto per clarinetto e orchestra di Gerald Finzi).

    close

  • ALEXIA DELGIUDICE BIGARI

    Alexia DelGiudice Bigari Stati Uniti

    • The Juilliard School
    ×

    Alexia DelGiudice Bigari

    Born in Rome, Italy, Alexia DelGiudice Bigari began playing viola at the age of 9. She recently received her bachelor of Music from the Juilliard School as a viola student of Misha Amory and Heidi Castleman. In the fall of 2016, Alexia will be attending Northwestern University for her Masters Degree in viola performance under the tutelage of renowned violist, Helen Callus.

    Alexia attended the Orford Music Festival in Canada in 2015 / 2016 under the tutelage of Yutta Putthammer. She also attended the Meadowmount School of Music, which she received a full merit scholarship.

    In 2012, Alexia had the honor of being featured on a live broadcast of National Public Radio’s “From the Top,” where she played Bloch’s Suite Hebraic with pianist Christopher O’Riley, and she was given the Jack Kent Cooke Young Artist Award. She has also received the 2011 Virtu Foundation Award, where she was granted an 1890 Vuillaume Viola from Paris, which she is proud to be playing.

    Alexia’s awards include Mary Foulger Scholar, the New York Viola Society award, 1st place in the Young Promise Awards International Competition; a semi-finalist in the American String Teachers Association competition, a finalist in the Pro Arte Chamber Orchestra of Boston competition, and a finalist in the New England String Ensemble competition. Alexia has also been a finalist in the Rhode Island Philharmonic competition.

    Her past teachers include, Patricia McCarty; David Rubinstein; Mai Motobuchi, violist of the Borromeo String Quartet; and Katherine Almquist. Alexia resides in New York City.

    close

  • GIANLUCA PERSICHETTI

    Gianluca Persichetti Italia

    • Conservatorio U. Giordano - Foggia; Accademia Romana di Musica
    ×

    Gianluca Persichetti

    Gianluca Persichetti ha intrapreso giovanissimo lo studio della chitarra diplomandosi brillantemente presso il Conservatorio di S. Cecilia di Roma sotto la guida del M° C. Carfagna. Nello stesso anno consegue il diploma del corso di Strumenti a Percussioni sotto la guida del M° Leonida Torrebruno.

    Segue successivamente un corso di perfezionamento con il M° Mario Gangi.
    Svolge da subito una intensa attività concertistica esibendosi come solista ed in varie formazioni cameristiche per importanti rassegne musicali e manifestazioni teatrali. In Italia: “Festival di Benevento”; città S. Angelo nella “VI Estate Angolana; ”Associazione musicale Molisana” a Campobasso; a Roma nella “Rassegna Cameristica” presso la Chiesa Valdese e per l’ “Agimus” alla Sala Baldini; suona nel “Festival nazionale” di Ancona – Pescina”; al “Teatro Mancinelli” di Orvieto; al “Teatro Greco” di Siracusa; al “Teatro Goldoni” di Venezia; al “Teatro L. Pirandello” di Agrigento; all’ “Istituto degli Innocenti” di Firenze…
    Fra le partecipazioni all’estero il “Centr d’Art Vivant du Belvedere” a Tunisi; il “Centre cultural de Gavà” a Barcellona; in Cecoslovacchia..

    Insieme ai chitarristi Massimo Aureli e Massimo delle Cese forma il “Trio Chitarristico S. Cecilia”, con il quale si esibisce in tutto il mondo riscuotendo ovunque vivi consensi di pubblico e di critica in Italia ed all’estero.
    Il trio si esibisce a Roma nell’ambito della rassegna “Le serenate in chiostro”, all’ “Auditorium discoteca di stato”, all’ “Auditorium Pontificio musica sacra”, al “Teatro Ghione” ed alla “Sala Baldini”; a Tivoli nella “Sala Spallanzani”; suonano al “Festival barocco” di Viterbo; a Frascati al “Festival delle ville Tuscolane”; nella “Filarmonica Laudamo” di Messina; nell’ “Associazione musicale etnea” di Catania; al “IV festival internazionale della chitarra” di Siracusa; a Spoleto al “Teatro Caio Melisso”; a Firenze all’ “Istituto francese” e nell’ “Associazione amici della musica” di Milazzo e S. Severo.
    All’estero il trio si esibisce ad Instambul al “Gran teatro” , al “Konser Salonu ed al “Centro de exposiciones y congresos” di Zaragosas”; a Singapore nel “Lute Guitar Virtuosos of Italy DBS Auditorium” – (Shenton Way); nell’ “Italian Embassy” di Malaysia; a Liverpool nell’ “Eurovwirral International Guitar Festival of Great Britain”; nella “Societat Guitarristica de Catalunya” di Valencia; all’ “Istituto italiano” di Madrid, di Salonicco, Stoccolma, Atene e Algeri ed all’ “Ambasciata di Praga” )

    Con il trio pubblica il CD “Mutation”, ricevendo entusiastiche recensioni sulle più importanti riviste internazionali di settore (Soundboard – USA , Classical Guitar -UK , Les cahiers de la guitarre – Francia, Il Fronimo, Guitar, Chitarre, Musicalia – Italia).

    Fortemente attratto dalla musica etnica e profondo conoscitore di musica brasiliana, fin da giovanissimo si dedica a questo genere diventandone uno dei maggiori esecutori italiani e collaborando con alcuni dei più rappresentativi musicisti brasiliani in Italia.
    Costituisce insieme al percussionista Stefano Rossini, il trio “Itinerario Brasile”. Insieme realizzano i CD “Esperanto” (1998) ed “ Itinerario Brasile” (2005,) che sono una libera e personale interpretazione della musica sudamericana, e specificamente di quella brasiliana.
    Numerose le partecipazioni in Italia ed all’estero del trio: a Roma nell’ambito della Rassegna “JAZZ&IMAGE” a Villa Celimontana (1999; 2000, 2001, 2003, 2009); all’Alexander Platz – live Jazz club (2002, 2003, 2004, 2005, 2006, 2009), nella Manifestazione “Enzimi 2000”, al Museo degli strumenti musicali nell’ambito della rassegna “Accademia in concerto” (2006, 2007), in “Roma Hot Summit” presso il Cineporto (2006), ed al “Christmas Village”, con il Patrocinio della Regione Lazio e del Comune di Roma e dell’Assessorato alla Cultura, Manifestazione per il Natale, (2003); a Orvieto suonano in “Lotta contro l’A.I.D.S.” al Teatro Mancinelli, al San Francesco Jazz Club nell’ambito della “Rassegna Jazz” (2004); a Rimini in “Concerti in Fiera (1999) ”; a Teramo il trio partecipa alla rassegna musicale “l’ Estate abruzzese” (2002); Città di Genzano al ” II° Festival Internazionale della Chitarra” (2005); alla “Rassegna Jazz al Bizzeffe” di Firenze (2004); ad Instambul al “Festival Ekim” al Reichenberg Guitar Masters Festival 2012.

    Il trio ha ospitato nei suoi concerti illustri nomi del repertorio musicale brasiliano ed italiano (Irio de Paula, Sergio Galvao, Guinga, Rosalia de Souza, Toninho Horta, Alfredo Paixao, Roberto
    Bottermaio ed i jazzisti italiani Henry Cook, Maurizio Giammarco, Fabio Zeppetella, Giovanna Marinuzzi, Eddy Palermo, Nicola Stilo, Stefania Casini, Francesco Puglisi, Paolo Innarella .. )

    Con il chitarrista Massimo Aureli costituisce il duo “Corde Brasiliane” che conduce il pubblico, attraverso l’uso di tutti gli strumenti a corda tipici della cultura popolare brasiliana, alla scoperta dei molteplici e meravigliosi ambiti, anche i più sconosciuti, di questa vastissima espressione musicale ed artistica.
    Hanno suonato in duo tra l’altro all’Ambasciata Brasiliana di Roma il 17 Dicembre 2015, nell’ambito della presentazione delle olimpiadi di Rio.

    Intensa anche la sua partecipazione televisiva e radiofonica; lavora costantemente come turnista, ha registrato per Morricone, Piovani, Bacalov, Mazzocchetti, Guerra, Di Pofi e come esecutore ed arrangiatore ha prestato la propria collaborazione musicale a varie attività teatrali:
    Suona in “Indugio compiuto” al Teatro Duni di Matera, in “Il Mandarino meraviglioso” a Benevento, in “Rosa Futura” al teatro Pirandello di Agrigento, in “Del mondo in mezzo ai turbini” al teatro Goldoni di Venezia, in “Italy in Houston” a Houston, nel “Il classico di una vita un libro letto e mai dimenticato” alla Chiesa di San Lorenzo in Lucina a Roma (2006), dove ha eseguito un commento musicale al Cantico dei Cantici letto dal Mons. Gianfranco Ravasi ed alle Poesie d’amore di Nazim Hikmet lette da Ozpetek.

    Nel 2007 inizia la sua collaborazione con Lina Sastri ed è chitarrista solista nello spettacolo “Corpo Celeste” di e con Lina Sastri, al teatro Quirino di Roma ed al teatro La Pergola di Firenze.

    Nel 2010, costituisce insieme a Stefano Rossini e Carlo Biancalana, la “Choro Orchestra”, che è un orchestra di circa 20 elementi che si dedica interamente allo Choro Brasiliano. Ha realizzato con questa orchestra, di cui è direttore ed arrangiatore il CD “Choro Orchestra”, la grande musica popolare brasiliana.
    Con l’Orchestra ha partecipato a numerosi Festival e manifestazioni musicali tra cui Alexanderplatz Jazz Club – 23 Gennaio 2015 – Roma, XVIII edizione della rassegna di “Musica nelle corti di Capitanata” – 16 Luglio 2014 – Foggia, Festival Internazionale di Chitarra – 8 Settembre 2013 – Manfredonia, Festival “MaraRio” – 22 Agosto 2013 – Maratea, Festival “Villa Celimontana jazz” 19 Luglio 2013 – Roma, XVII edizione della rassegna di “Musica nelle corti di Capitanata” 12 Luglio 2013 – Monte S.Angelo, Festival di Peschici – 11 Luglio 2013 – Peschici, Festa Patronale – 19 Settembre 2012 – San Marco in Lamis, Festival “Stornara in Movimento” – 19 Agosto 2012 – Stornara, XVI edizione della rassegna di “Musica nelle corti di Capitanata” – 6 Luglio 2012 – Foggia, Concerti della stagione estiva – 5 Luglio 2012 – Torre Maggiore, Amici della Musica – 30 Giugno 2012 – S.Giovanni Rotondo, “Amendola – circolo ufficiali” – 07 Giugno 2012 Foggia, 5° Stagione concertistica “Ostuni in musica” – 30 Aprile 2012 – Ostuni, 2° Festival Chitarristico Citta’ di Celano – 31 Marzo 2012 – Celano, Teatro comunale “Luigi Rossi” – 11 Gennaio 2012 – Torremaggiore, XV edizione della rassegna di “Musica nelle corti di Capitanata” – 11 Luglio 2011 – Foggia, Roma Villa Celimontana jazz Festival- Luglio 2013, Teatro Giordano di Foggia – settembre 2015

    Si dedica inoltre all’attività didattica a Roma presso l’ Accademia Romana di Musica, della quale è presidente.
    Da anni è docente, insieme al M° Stefano Rossini, del “Seminario di Musica Brasiliana”, corso di perfezionamento e aggiornamento professionale che è stato riconosciuto dal ministero della pubblica istruzione, nonchè di Seminari estivi ed invernali a cui partecipano alunni provenienti da tutta Italia.
    E’ vincitore del Concorso a Cattedra nei Conservatori ed è titolare della cattedra di Chitarra Classica al Conservatorio U.Giordano di Foggia.

    Ulteriori informazioni sul sito http://www.accademiaromanadimusica.c...

    close

  • THEMIS ROCHA

    Themis Rocha Brazil

    ×

    Themis Rocha

    A 12 anni, entra al Conservatorio di Musica di Natal (Brasile), scegliendo come primo strumento la Chitarra Classica.
    A 14 comincia, parallelamente, lo studio del canto.
    Dai 15 anni, ha concorso a numerosi festival di MPB (Musica Popolare Brasiliana), come interprete e compositrice, vincendo, alcune volte, in entrambe le categorie, iniziando la sua carriera solistica.
    Supera l’esame presso l’Ordine dei Musicisti Brasiliani, abilitandosi come “Cantante Popolare Permanente”.

    Si è esibita in tutto il Brasile con Canto do Povo, coro vincitore di molti concorsi nazionali e internazionali e che per due volte ha rappresentato il Brasile in Europa, anche al Vaticano, alla presenza del Papa Giovanni Paolo II.

    Dai 21 anni, ha vissuto tra l’Italia e il Brasile, esercitando la sua attività e approfondendo gli studi artistici.
    In Italia, dove esegue la sua attività concertistica come solista con musicisti del mondo jazzistico e classico, ha partecipato a numerose rassegne jazz e festival latinoamericani, come Orvieto Jazz Winter, Celimontana Jazz Festival, etc.

    Ha realizzato registrazioni discografiche e concerti live con: Jim Porto, Eddy Palermo, Gianluca Persichetti, Eduardo Taufic, Marco Persichetti, Irio de Paula, Stefano Rossini, Alfredo Paixão, Michele Rabbia, Maurizio dei Lazzaretti, Harold Bradley, Walter Martino, Giorgio Rosciglione, Claudio Corvini, Toninho Horta, Francis Hime e moltissimi altri musicisti. I brani originali, Sedução, Sonhando Ipanema e Ilusões, composti dal talentoso cantante e pianista Jim Porto e da lei interpretati, sono trasmessi da importanti network radiofonici internazionali.

    Per alcuni anni ha realizzato concerti-lezioni per bambini di scuole elementari e medie dell’Umbria, riscontrando una forte interazione e empatia con gli alunni, utilizzando come suoi strumenti la voce, la chitarra e le percussioni. Ha lavorato anche come insegnante di Musica nella Scuola Pubblica Brasiliana.
    Durante gli ultimi anni, trascorsi in Brasile, ha inciso il CD LABIRINTO, con proprie composizioni, parole e musica, con brani in portoghese, italiano e inglese, presentato contemporaneamente in Brasile e in Italia, anche a RadioRai, nel programma Brasil di Max De Tomassi.

    Inoltre, in questo stesso periodo, ha frequentato l’Università Federale Brasiliana, approfondendo anche le Arti Visive, e ha vinto il concorso statale per far parte del gruppo vocale Camerata de Vozes do Rio Grande do Norte, diretto dal maestro di fama internazionale Monsignore Pedro Ferreira da Costa, gruppo al quale è stata ufficialmente vincolata fino a febbraio 2017.

    Tra i lavori rilevanti, vanno ricordati l’esibizione all’Ambasciata Brasiliana a Roma e in quella di Belize, rappresentando il Brasile, alla presenza di ambasciatori di diverse nazioni del mondo.

    È docente di Canto presso l’Accademia Romana di Musica, dove ha realizzato, insieme ai maestri Gianluca Persichetti e Stefano Rossini, numerosi seminari di MPB, riconosciuti dal MIUR.

    close

Qualora un membro della giuria avesse rapporti di parentela o di insegnamento con un concorrente, dovrà comunicarlo per iscritto alla giuria stessa e non parteciperà alla valutazione del candidato.