Laboratorio Lirico

Narnia Festival, in collaborazione con il

 

 

 

presenta

1º Laboratorio sul MESTIERE del Cantante Lirico

tenuto dal Mº Alessandro LUCIANO

Federica DI BELLA, recitazione e interpretazione scenica
Mº Fabio MONTANI, maestro collaboratore e correpetitor

Narni (TR), 1 – 7 Luglio 2024

Il programma è aperto a studenti di ogni età e nazionalità.
Il corso prende 5h e 30 minuti di lezione al giorno per ciascun partecipante, così suddivise: 1h di tecnica vocale, 30 minuti spartito e 4h di recitazione e interpretazione.
È previsto un concerto a metà corso e un concerto/spettacolo con mise en espace Domenica 7 Luglio.

Alessandro Luciano Italia

  • Cantante, Insegnante
×

Alessandro Luciano

Ha interpretato un repertorio operistico che spazia da Haydn ( Il mondo della Luna ) a Verdi ( La Traviata, Rigoletto, Falstaff, I due Foscari ), da Rossini ( Il Barbiere di Siviglia, La Cenerentola, Il Viaggio a Reims, Guillaume Tell, L’ occasione fa il ladro, La donna del lago, La gazza ladra,  Il turco in Italia, Ciro in Babilonia, Otello, Semiramide, Moise et Pharaon ) a Prokofiev ( L’amour des trois oranges, The Gambler ), passando per Mozart ( Die Zauberflote, Idomeneo, La clemenza di Tito), Bellini ( La Sonnambula, I Puritani ), Donizetti ( L’elisir d’amore, La fille du règiment, Maria Stuarda, Don Pasquale, La Favorita, Lucia di Lammermoor ), Mercadante ( Il Bravo, Francesca da Rimini ), Gounod ( Romèo et Juliette, Faust ), Massenet ( Werther ) e Puccini ( La Bohème ).
Forte e duraturo è il legame con la musica moderna e contemporanea che lo ha portato ad interpretare autori quali Benjamin Britten ( The Prodigal Son, A Midsummer night dream ), Arnold Schoenberg ( Ode a Napoleone Bonaparte ), Carl Orff ( Carmina Burana ), Leo Ferrè ( La Chanson du mal aimè ), Alberico Vitalini ( Il Mistero del Corporale), e alle Prime esecuzioni mondiali dell’oratorio Il Cantico dei Cantici di Mon.Marco Frisina e delle opere Fadwa di Dimitri Scarlato e The Juniper Passion di Michael Williams.
Vanta collaborazioni prestigiose con direttori quali Myung-Whun Chung, Daniel Barenboim, Bruno Campanella, Alberto Zedda, Michele Mariotti, Roberto Abbado, Gianluigi Gelmetti, Donato Renzetti, Daniele Rustioni, Carlo Rizzi, Paolo Olmi, Lu Ja, David Stern, Dimitry Jurowski, Corrado Rovaris, Eric Klas; con registi come Robert Carsen, Graham Vick, Grisha Asagaroff, Damiano Michieletto, Mario Pontiggia, Ugo Gregoretti, Dmitri Tcherniakov, Emilio Sagi, Ruggero Cappuccio, Tobias Kratzer, Riccardo Canessa, Andrea Cigni.
Collabora con i più importanti Teatri d’Opera, Sale da Concerto e Festival come il Teatro alla Scala di Milano, il Teatro Real de Madrid, l’Operà de Monte Carlo, il Teatro dell’Opera di Roma, il Festival di Aix-en-Provence, il Teatro Regio di Torino, il Rossini Opera Festival di Pesaro, il Concertgebouw di Amsterdam, il Teatro Verdi di Trieste, il Teatro San Carlo di Napoli, il Teatro Comunale di Bologna, il Theatre Royal de la Monnaie di Bruxelles, il Teatro Sao Carlos di Lisbona, l’Art Center di Seoul,  l’Opera de Lyon, l’Israeli Opera di Tel Aviv, l’Auditorium Parco della Musica di Roma, l’Accademia Filarmonica Romana, il Gasteig di Monaco di Baviera e con Orchestre quali l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, i Munchner Philarmoniker, la Filarmonica della Scala, la Philarmonique de Monte-Carlo.
Ha all’attivo diverse collaborazioni con case discografiche quali DECCA, Naxos, Brillant Classics, OMPC Classics.

close

Federica Di Bella Italia

  • Attrice, Regista
×

Federica Di Bella

Federica Di Bella – attrice e regista

Siciliana, vive ed opera a Roma, ha iniziato giovanissima una collaborazione con autori quali L. Sciascia, V. Consolo, S. Addamo, M. Grasso e con M. Boggio, S. Rabboni, S. Ramat, A. Porta. Si è diplomata alla Scuola del Teatro Stabile di Catania e

si è successivamente perfezionata nel “Metodo Strasberg” con Ilza Prestinari e in “Interpolazione dei Linguaggi” con Marisa Fabbri.

Il primo periodo artistico è dedicato all’ attività attoriale, collaborando con registi quali G. Di Martino, G. Strehler, L. Puggelli, N. Mangano, A. Piccardi, G. Salvo, S. Sequi, P. Micol, W. Manfrè, M. Maltauro e C. Insegno; e con attori del calibro di T. Ferro, I. Carrara, N. Gazzolo M. Carotenuto, E. Cerusico, R. Garrone, A. Laurenzi, I. Ghione, F. Mari, O. M. Guerrini, L. Capolicchio.

E’ stata fra i protagonisti di importanti produzioni teatrali tra cui citiamo “ Le Baccanti ” di Euripide, “ Lisistrata ” di Aristofane, “ Sganarello ”,“ La scuola delle mogli ” e “ Il medico per forza  ” di J.B. Molière,  “ La bisbetica domata ”, “ Sogno di una notte di mezza estate ”, “Riccardo III ” di W. Shakespeare, “ La Calzolaia  Ammirevole ” di F.G. Lorca, “ Pensaci Giacomino ”, “ Liolà ” e “L’uomo, la bestia e la virtù ”di L. Pirandello, “ La Lupa ”e “ I Malavoglia ”di G. Verga, “ La gatta sul tetto che scotta ”di T. Williams, “ Turandot ” di C. Gozzi, “ I tre moschettieri e mezzo ” e “ Titanic” di M. Bruno, “ Le confessioni ” di autori vari.

Aiuto regista di W. Manfrè dal 1990, successivamente si dedica quasi esclusivamente alla regia.

Fa il suo debutto come regista nello spettacolo “ Comprese le mamme e le sorelle ” di U. Simonetta, e concentra la sua ricerca espressiva in vari ambiti teatrali che la portano ad essere riconosciuta quale una delle più interessanti personalità artistiche emergenti del panorama teatrale siciliano.

In seguito dirigerà “ Pensaci Giacomino ” di L. Pirandello, “ Tutto rotto, niente da buttare ” di R. Quattrocchi e “ Sconosciuti fino all’alba ” di A. Caruso (Taormina Arte sotto la direzione artistica di G. Albertazzi ), “ Addebiti Vari ” di R. Quattrocchi, “ Senti un po’ ” di A. Caruso, “ Perché ha smesso Roberto Pruzzo ” di  F. Calderoni, “ La  Vendetta ” da F. Lanza, “ Gli equivoci nel sembiante” da un’opera di A. Scarlatti.

Debutta come autrice in “ Angelica ” di A. Caruso e F. Di Bella e prosegue con “ Anime ” di F. Di Bella e A. Caruso e “ Medium ” di F. Di Bella.

Nelle vesti di docente ha tenuto vari seminari e stages di recitazione e interpretazione in diverse città d’Italia, prolungando la sua collaborazione con diversi Enti a Catania e a Roma.

Nel 2002 firma la sua prima regia d’opera “ Il Barbiere di Siviglia ” di G. Rossini e seguiranno le regie di “ Cavalleria Rusticana ” di P. Mascagni, “ Pagliacci ” di R. Leoncavallo, “ Don Pasquale ” ed “ L’elisir d’amore ” di G. Donizetti e “ La Bohème ” di G. Puccini.

Attualmente affianca la sua attività di regista e pedagoga a quella di consulente artistica e coordinatrice di eventi teatrali e musicali.

close

Fabio Montani Italia

  • Pianista, Correpetitor
×

Fabio Montani

Fabio MONTANI, pianista

 

Nato a Roma, si è diplomato al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, per poi laurearsi in “Discipline Musicali”, percorso formativo “Accompagnatore al pianoforte” al Conservatorio L. Refice di Frosinone con il massimo dei voti.

Successivamente ha partecipato a vari corsi di perfezionamento tra cui quelli con Aquiles delle Vigne a Bruxelles, in qualità di solista, con Marco Boemi a Montegridolfo presso l’Accademia diretta da Gustav Kuhn e con Vincent Scalera presso la Renata Scotto Opera Academy in qualità di pianista accompagnatore.

Affermatosi in numerosi concorsi nazionali come solista ed in duo pianistico, ha svolto intensa attività concertistica in diverse formazioni cameristiche in Italia ed all’estero, (di particolare rilievo una tournée in Spagna con programmi di musica contemporanea) ed ha intensificato la collaborazione con importanti ensemble strumentali, tra cui l’Orchestra Regionale del Lazio.

Si è contemporaneamente specializzato nell’attività di Maestro Collaboratore, attività che lo vede impegnato in allestimenti teatrali, corsi di perfezionamento vocale in recital al fianco di importanti nomi della lirica, tra i quali Giuseppe Taddei, Fedora Barbieri, Miwako Matzumoto, Gabriella Tucci, Janet Perry, Alexander Malta, Nazzareno Antinori, Renato Francesconi, Nicola Martinucci, Giuseppe Sabbatini, Francesca Patanè, Marco Chingari, Luca Canonici, Alessandro Luciano; l’ampio repertorio e la versatilità stilistica lo hanno portato a collaborare con importanti enti ed istituti tra cui il Festival dei Due Mondi di Spoleto, il Sun Valley Opera, la San Francisco Lyric Opera, l’ Ente Lirico di Sassari, il teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno, la Damasco Opera House, il Teatro dell’Opera di Roma.

E’ stato pianista e maestro collaboratore del New Opera Festival di Roma e dell’ I.L.A.R. (International Lyric Accademy in Rome)  e più di recente si è esibito all’ Auditorium Parco della Musica di Roma, al teatro Bellini di Napoli e al Teatro Politeama di Catanzaro.

All’estero ha suonato in diverse tournée, produzioni e concerti in Nord America, Inghilterra, Spagna, Principato di Monaco, Emirati Arabi e Sud America.

Nel giugno del 2011 ha collaborato con la Fondazione Pavarotti nell’ambito della mostra “REMEMBER PAVAROTTI”, che si è tenuta presso l’Auditorium della Conciliazione di Roma.

In qualità di Maestro Accompagnatore collabora con diverse Accademie, tra cui Accademia Internazionale dell’Opera, suonando per i Masterclasses del Maestro M.Trombetta, del tenore Nicola Martinucci e del tenore e direttore d’orchestra Giuseppe Sabbatini.

Dal 2006 ha inoltre collaborato come Maestro Accompagnatore, Maestro Sostituto, Maestro Collaboratore e di Palcoscenico in numerose produzioni di Festival Internazionali, Fondazioni Lirico-Sinfoniche e Teatri di Tradizione, fra le quali citiamo Il Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno in una produzione di La Bohème, il Teatro dell’Opera di Roma con due allestimenti di Traviata di G.Verdi e l’apertura di stagione 2023-2024 con il Mefistofele di A.Boito, la Suntory Hall di Tokyo con una serie di concerti con il tenore Giuseppe Sabbatini.

In ambito didattico ha all’attivo collaborazioni con l’Accademia di alto Perfezionamento Musicale AIMART in Roma in qualità di Correpetitor e pianista collaboratore e con le medesime qualifiche nelle classi di canto del Conservatorio Santa Cecilia di Roma.

Nel gennaio del 2023 è stato pianista accompagnatore del Concorso “Voci in Barcaccia” in diretta Radiofonica su Radio 3Suite con Enrico Stinchelli e Michele Suozzo.

 

close

 

Iscrizione

QUOTA DI ISCRIZIONE:
€300 non rimborsabile, da far pervenire entro il 20 aprile

QUOTA DI PARTECIPAZIONE (include alloggio in camera doppia con trattamento di mezza pensione):
€1150 pernotto in ostello
€1300 pernotto in hotel***
Supplemento camera singola €220

Data limite per il pagamento della quota di partecipazione: 15 giugno via bonifico, oppure in contanti all’arrivo a Narni.

Il seguente materiale deve essere inviato al Direttore Artistico Cristiana Pegoraro via email (narniaartsacademy@gmail.com)

  • Scheda di iscrizione Scarica qui la scheda di iscrizione
  • Copia di un documento di identità
  • Curriculum (se non già allieva/o del Maestro Alessandro Luciano)
  • Link audio/video (se non già allieva/o del Maestro Alessandro Luciano)
  • Quota di iscrizione di €300. Allegare copia della ricevuta del bonifico bancario.

Metodo di pagamento

  • Intestatario: NARNIA ARTS ACADEMY
  • Numero di conto: 2000 405
  • Iban: IT32 B062 2014 4060 0000 2000 405
  • Swift (BIC): BPBAITR1
  • Banca: CASSA DI RISPARMIO DI ORVIETO
  • Indirizzo della filiale: Via Turati 25, 05100 Terni, Italia
  • Sede centrale della banca: Piazza della Repubblica 21, 05018 Orvieto, Italia
  • Spese bancarie a carico del mittente.

Alloggio

HOTEL LA LOGGIA DEI PRIORI***

Vicolo del Comune, 4 – Narni

Hotel a 3 stelle, situato nella piazza principale del centro storico di Narni ricavato da un edificio del ‘400 ristrutturato con ottima integrazione tra stile antico e decorazione moderna. Il punto ideale per escursioni in tutto il centro Italia. L’Hotel è dotato di 17 camere e 2 suite tutte con servizi, TV color, radio F.M., frigo bar, TV satellitare, aria condizionata e tutti i confort della categoria. Internet point gratuito. Colazione inclusa.

OSTELLO DOMUS NARNIA

Via Gattamelata 74 – Narni

  • Camere ampie e spaziose a due letti con bagno privato interno o esterno.

Prima colazione inclusa. Uso gratuito di sala grande comune, sala biblioteca, ampio giardino esterno, parcheggio, televisione, ampio terrazzo panoramico, pulizia giornaliera e lenzuola/asciugamani.

L’Hotel La Loggia dei Priori e l’Ostello Domus Narnia sono vicinissimi alle aule dei corsi e a tutte le sale da concerto.

IMPOSTA DI SOGGIORNO:
Ai sensi dell’art. 42, comma 2, lettera f) del TUEL, attribuzione del Consiglio Comunale, l’istituzione dell’imposta è stabilita con deliberazione della Giunta Comunale da un minimo di € 0,50 ad un massimo di €2.50 per persona e per pernottamento.
L’imposta è graduata e commisurata con riferimento alla tipologia e alla classificazione delle strutture ricettive comunque definite dalla normativa della Regione Umbria, che tiene conto delle caratteristiche e dei servizi offerti dalle medesime, nonché del conseguente valore economico/prezzo del soggiorno.
L’imposta di soggiorno va saldata presso i nostri uffici.

 

Convenzione Pasti (pranzo)

NARNIA ARTS ACADEMY ha stipulato delle speciali convenzioni in esclusiva per i partecipanti al Laboratorio Lirico del Narnia Festival con i seguenti ristoranti:

  • La Taverna dell’Aquila Nera
  • Ristorante Il Fondaco
  • Ristorante Mamarama

Buoni pasto al prezzo speciale di €8, €11 e €16 l’uno acquistabili in contanti esclusivamente presso la segreteria di Narnia Arts Academy.

  • I pasti a €8 (La Taverna dell’Aquila Nera) comprendono un menù fisso:
    • primo piatto
    • secondo piatto con contorno
    • pane
    • acqua
  • I pasti a €11 (Fondaco, Mamarama) comprendono:
    • una portata (primo o secondo a scelta con contorno)
    • caffè
    • acqua
  • I pasti a €16 (Fondaco, Mamarama) comprendono:
    • scelta tra due primi piatti
    • scelta tra due secondi piatti con contorno
    • scelta di frutta, dolce o caffè
    • acqua

Chi non volesse usufruire della convenzione pasti offerta da Narnia Arts Academy potrà gestire i pranzi in maniera autonoma.

Contatti

Per info riguardo ad aspetti tecnici del programma, si prega di contattare il Maestro Alessandro Luciano.

Raggiungere Narni

Come raggiungere Narni in aereo

L’aeroporto più vicino è Roma.

Come raggiungere Narni in treno

La stazione più vicina è Narni – Amelia ed è comodamente raggiungibile da Roma o da Perugia con treni che partono circa ogni ora.

Per gli orari dei treni si prega di consultare il sito www.trenitalia.com.

C’è servizio di bus dalla stazione di Narni – Amelia alla piazza principale, vicinissima agli Hotel.

Come raggiungere Narni in auto

Per chi arriva da Nord

  • Autostrada del Sole (A1) direzione Roma;
  • Uscire a Orte verso Via Terni/E45/SS204:
  • Mantenere la destra al bivio e seguire le indicazioni per Perugia/Terni/Narni/Flaminia/Fano/E45/Cesena/Amelia
  • Entrare in Via Terni/E45/SS204
  • Prendere lo svincolo per la SS675
  • Prendere l’uscita Narni per entrare in SS204
  • Continuare su Via Tiberina/SS3ter
  • Svoltare leggermente a destra in Strada dei Tre Ponti/SP1
  • Svoltare a destra in Via Flaminia Ternana/SS3
  • Svoltare a destra per rimanere su Via Flaminia Ternana/SS3
  • Svoltare tutto a sinistra in Strada Narni-Sant’Urbano/SP20
  • Svoltare a destra in Strada Narni-Sant’Urbano.

Per chi arriva da Sud

  • Entrare in A1
  • Prendere l’uscita Magliano Sabina verso SS3
  • Mantenere la sinistra al bivio, segui le indicazioni per Otricoli/Calvi dell’ Umbria/Terni
  • Svoltare a sinistra in SS3
  • Svoltare a destra in Via Flaminia Romana/SS3
  • Continuare a seguire la SS3
  • Svoltare a destra in Strada Narni-Sant’Urbano/SP20
  • Svoltare a destra in Strada Narni-Sant’Urbano.

Temperature medie di Luglio

22C – 25C (72F – 78F)

Sulla città di Narni

Narni, Provincia di Terni, altezza m. 240 s.l.m., abitanti 20.570, centro geografico d’Italia.

Caratteristica città umbra con forti connotazioni medievali, in bella posizione sopra un colle con ulivi, a controllo della gola del Nera e della Conca Ternana. Itinerari artistico-monumentali, archeologici, religiosi, naturalistici. Teatro ottocentesco.

È circondata da gemme culturali quali le città di Perugia, Assisi, Todi, Spoleto.

Narni si trova a 100Km da Roma e 75Km da Perugia.

Popolazioni antichissime abitarono la zona fin dal neolitico. Plinio il Vecchio, nella sua Naturalis Historia, ritiene che la popolazione umbra sia la più antica d’Italia e tra le città di questo popolo annovera anche l’antica Nequinum (Narni).

  • Nel 299 a.C. fu colonia romana con il nome di Narnia, dal fiume Nahar, l’attuale Nera.
  • Nel 223 a.C. Narni divenne importante con la costruzione della grande via militare Flaminia per opera del censore Caio Flaminio.
  • Nel 90 a.C. divenne municipio.
  • Nel 369 d.C. ne fu primo vescovo cristiano Giovenale, proveniente da Cartagine, poi consacrato Santo Patrono defensor civitatis. La sua posizione strategica e dominante la espose alle invasioni barbariche. Nel sec. XII affermò la sua potenza di libero Comune. Tra il XII e il XIV secolo ebbe il suo massimo splendore.
  • Nel 1371 il Pontefice riformò gli statuti cittadini. Fiorirono una serie di botteghe di pittura e oreficeria. Molti artisti del Rinascimento produssero opere per la committenza narnese: il Rossellino, il Ghirlandaio, il Gozzoli, il Vecchietta, Antoniazzo Romano e lo Spagna.
  • Il 17 luglio 1527 i Lanzichenecchi, ostacolati nel ritorno dopo il Sacco di Roma, presero Narni con il tradimento, la incendiarono e la distrussero parzialmente. La ripresa fu lenta, ma si ricostruirono le mura, i palazzi, le chiese e già sul finire del 1500 la vita tornò a scorrere appieno. Tornarono gli artisti illustri, lo Zuccari, il Vignola, il Sangallo e lo Scalza, che parteciparono alla ricostruzione.
  • Nel 1664 fu fondata la biblioteca comunale.
  • Narni ha dato i natali a numerosi illustri personaggi, tra cui l’imperatore romano Cocceio Nerva, Erasmo da Narni detto il Gattamelata, la Beata Lucia Broccadelli, il cardinale Berardo Eroli, l’umanista Galeotto Marzio, il vescovo Cassio da Narni, la letterata Caterina Franceschi Ferrucci.

Regolamento

  • Il programma è aperto a partecipanti italiani e stranieri senza limite di età. Per gli studenti minorenni sarà necessaria un’attestazione dei genitori che esonera l’organizzazione da ogni responsabilità nei riguardi del figlio.
  • Il programma si attiverà con un minimo di 8 partecipanti.
  • La direzione si riserva di decidere l’annullamento del programma. In tal caso i partecipanti ne saranno tempestivamente avvertiti e riceveranno il rimborso della quota di iscrizione.
  • La quota di iscrizione non e’ rimborsabile. Coloro che essendosi iscritti si trovassero nella impossibilità di frequentare iI corso avranno diritto al rimborso della quota di partecipazione purchè ne diano comunicazione almeno 30 giorni prima dell’inizio dei corsi. La Direzione tratterrà comunque una quota di 50 euro per spese generali.
  • La Direzione non assume rischi o danni di qualsiasi natura che dovessero derivare ai partecipanti dalle attività del corso.
  • La Direzione non è responsabile di eventuali danni a persone e cose che si dovessero verificare durante il periodo di svolgimento del programma.
  • L’iscrizione al programma comporta l’accettazione incondizionata del presente regolamento e liberatoria in favore di Narnia Arts Academy/Narnia Festival per l’utilizzo delle foto e delle riprese delle lezioni e di ogni altra manifestazione connessa all’attività del corso, senza che da questo utilizzo derivi alcun diritto ai partecipanti al corso.

Per ulteriori informazioni, contattare Cristiana Pegoraro, Direttore Artistico Narnia Festival
alla mail: narniaartsacademy@gmail.com.